Tasti rotti: riparare o sostituire?

Tasti rotti: riparare o sostituire?
2.9 (57.14%) 7 voti

come sostituire tasti

 
tastiera musicale vendita
 

Uno dei motivi che ti spingono a cambiare piano digitale è il guasto all’attuale tastiera che hai utilizzato fin’ora e che tieni come un piccolo tesoro in camera. Dannato guasto che costringe il più delle volte a spendere molto, perdere tempo tanto da pensare di metterla in cantina e acquistare il modello nuovo.

Non ci sono purtroppo alternative: quando la tua tastiera musicale presenta qualche problema ai tasti e la garanzia offerta dal produttore è scaduta bisogna necessariamente chiedere aiuto ad un negozio specializzato. Capita e come ogni riparazione è, diciamolo, una rottura di scatole; il piano da trasportare, attendere la riparazione e il conto salato da pagare. Magari 50 euro per un solo tasto. Tanto direte voi?
Per rispondere a questa domanda conviene rendersi conto del lavoro che c’è dietro solo per cambiare il contatto di un tasto.

Avete mai provato ad aprire un pc per cambiare la scheda grafica o l’hard disk? Io sì, e il risultato è stato perdere oltre 2 ore, rischiare di aggiungere danno su danno e richiuderlo non in perfette condizioni. Nonostante sia scrupoloso nel lavoro, il fai da te e il lavoro manuale su schede e viti così piccole mi rende difficile la vita. Il risultato è aver perso qualche vitina e non aver sistemato il pc.

Non credo che sia l’unica persona negata nell’aprire un pianoforte digitale e sostituire un tasto. Ho trovato un tutorial e, chi vorrà seguirlo (prendendosi le proprie responsabilità :-)) sarà libero di farlo. Le istruzioni sono chiare e riguardano la tastiera Roland; “in fondo vanno tolte le viti e scollegata la scheda madre. Che ci vuole?” Vi invito a vederlo dall’inizio alla fine; a conclusione della riparazione, devo ammettere che i soldi per averlo fatto riparare sono stati ben spesi.

In sintesi, servono pochi attrezzi:
– cacciaviti grandi e piccole a croce
– una chiave a brugola per togliere la molla che sorregge il tasto
– l’alcol per pulire i tasti e i contatti
– i contatti nuovi da acquistare online o presso un rivenditore
tanta, tanta pazienza

Dopo aver ribaltato la tastiera e svitato tutte le viti, occorre scollegare le due parti con attenzione staccando il collegamento dell’uscita delle casse. Il case è quindi tolto e si può mettere da parte. Lascio la parola al protagonista del video che ha raccolto nel suo canale youtube oltre ai tutorial, interessanti basi musicali per il karaoke di vari artisti italiani. Check it out!

Ti potrebbero interessare...