Quale sgabello per piano compro?

Quale sgabello per piano compro?
4 (80%) 9 voti

Quando si impara a suonare il pianoforte, molto spesso tutta l’attenzione viene concentrata sullo strumento: ci si impegna moltissimo a scegliere il migliore, quello più adatto, quello con il migliore rapporto qualità presto. Purtroppo, però, molto spesso la stessa attenzione non viene dedicata allo sgabello: spesso si sceglie l’opzione più economica, che spesso è quella inclusa nel prezzo del pianoforte. La scelta dello sgabello è invece molto importante: se volete passare molte ore a esercitarvi, certamente vorrete essere comodi. Di contro, uno sgabello scomodo potrà togliervi tutta la gioia del sedervi al pianoforte. Bisogna inoltre dire che non esiste in assoluto lo sgabello ideale, ma quello ideale per ogni persona: ognuno infatti avrà determinate esigenze date dall’altezza, dalle preferenze personali e dall’età, e la scelta dello sgabello va fatta tenendo a mente queste preferenze. Per questo, può essere utile porci alcune domande che ci aiutino a trovare lo sgabello o la panchetta ideale per noi.

Innanzitutto, vogliamo un sedile morbido e imbottito, oppure no rigido? Si tratta di una scelta molto personale; i sedili imbottiti sono in genere più comodi, ma tendono ad aumentare la temperatura corporea e a fare sudare, mentre quelli rigidi possono risultare scomodi quando si rimane seduti molto a lungo, specialmente nei casi in cui il pianista non mantenga una postura adeguata. Per evitare i problemi di sudorazione, è comunque possibile scegliere delle panche con imbottitura naturale e rivestimento in tessuto, tendendo a evitare la pelle che invece provoca una maggiore sudorazione.

Preferiamo un sedile regolabile o fisso? Anche in questo caso non c’è una scelta giusta: in linea di principio, se il pianoforte verrà usato da una sola persona va bene anche un sedile fisso, mentre se verrà usato da più persone sarà meglio acquistare un sedile regolabile. Quest’ultimo sarà adatto anche nel caso in cui il pianoforte venga usato da un bambino in crescita, in modo da poterne regolare l’altezza nel tempo. Fate inoltre attenzione alla facilità di regolazione dell’altezza: alcune panche, pur essendo regolabili, richiedono l’utilizzo di una chiave inglese per modificare l’altezza, essendo dunque adatte per un bambino in crescita ma non per due bambini che condividano lo stesso pianoforte.

Ci sono tantissime altre domande che possiamo porci: preferiamo una panchetta ampia, che possa servire per i duetti o per suonare a quattro mani, oppure ne basta una singola? In linea di principio, se il pianista riceve lezioni private in casa può essere d’aiuto avere una panchetta a due posti, mentre nel caso in cui studi al conservatorio o fuori casa sarà sufficiente una singola. Tenete inoltre presente il fatto che le panchette doppie sono spesso più ingombranti; potreste ad esempio scegliere di avere una panchetta fissa e una pieghevole nel caso di un duetto.

Abbiamo bisogno di un vano sotto la panchetta per conservare gli spartiti? Anche questo dipende esclusivamente dalla conformazione della propria casa e dallo spazio che si ha a disposizione. Si tratta sempre di domande la cui risposta può essere data soltanto pensando all’uso che vogliamo fare della panchetta, in base alle proprie esigenze personali.

 

Come sistemare lo sgabello

Per potere effettuare una scelta più ragionata, può essere utile conoscere il modo giusto in cui sistemare lo sgabello: lo sgabello va sistemato in posizione centrale, ad un’altezza tale da permettere di poggiare comodamente i piedi e raggiungere i pedali, e che ci permetta allo stesso tempo di mantenere il braccio parallelo al pavimento e perpendicolare all’asse della tastiera. Non bisogna tenere il braccio troppo in alto o troppo in basso, perché una tale posizione renderebbe più difficile suonare e potrebbe nel tempo provocare l’insorgenza di dolori muscolari. La panca, inoltre, deve essere posizionata a una distanza tale dal pianoforte da permettere di raggiungere agevolmente i tasti mantenendo il braccio rilassato, senza contrarlo troppo e senza dover sporgersi per arrivare alla tastiera.

  • Un’ottima opzione per chi ha poco spazio è questo sgabello da tastiera pieghevole Classic Cantabile: imbottito e rivestito in ecopelle, dispone di tre regolazioni in altezza e può essere comodamente ripiegato e risposto. È l’accessorio ideale per chi ha scelto un pianoforte digitale con supporto pieghevole, perché occupa pochissimo spazio e può essere trasportato molto facilmente se si viaggia.

    sgabello pianoforte economico

    I piedini in gomma antiscivolo garantiscono inoltre la massima stabilità ed evitano gli scivolamenti. Bisogna però considerare il fatto che per passare da un’altezza all’altra è necessario l’utilizzo di una chiave inglese, quindi non è l’ideale nei casi in cui il pianoforte sia condiviso da più persone. Non è inoltre adatto alle persone molto alte, in quanto anche nella posizione più alta la seduta raggiunge al massimo un’altezza di 50 cm.

  •  

  • Chi invece vuole qualcosa di più classico e che possa rimanere al suo posto potrà optare per la panca per il piano stabile, regolabile in altezza da 47 e 56 cm. La panca è disponibile in una vasta gamma di colori e rivestimenti, in modo da adattarsi a tutti i pianoforti e a tutte le stanze.

    sgabello panchetta pianoforte

    La parte in legno è disponibile in moltissimi colori che vanno dal bianco, al ciliegio chiaro e al nero opaco, mentre la fodera è disponibile in velour bianco o nero. In questa panca la regolazione dell’altezza è regolata tramite due manopole presenti sui lati della panca, che attivano un meccanismo a forbice di precisione. Anche in questo caso la seduta è imbottita e foderata in velour resistente, mentre i piedini antiscivolo assicurano la massima stabilità.

  •  

  • Se invece si è alla ricerca di uno sgabello pieghevole da tastiera ma allo stesso tempo desidera avere la massima libertà nella regolazione dell’altezza può invece scegliere la panca per tastiera PST7-BK di Tiger, che permette di regolare la seduta da un minimo di 36 cm ad un massimo di 52. Anche in questo caso la seduta è comoda e imbottita, mentre la regolazione dell’altezza è garantita dalle due file di fori presenti sotto la panca, nei quali è possibile infilare i pioli doppi che regolano l’altezza. Si tratta dunque di uno sgabello che si adatta in modo perfetto sia agli adulti che ai bambini, rendendolo dunque l’ideale per i casi in cui il pianoforte sia condiviso da molte persone.

    sgabello pianoforte regolabile

Ti potrebbero interessare...